Cammino Inca 39 risultati
Percorso del Cammino Incaca
Clicca per votare articolo
rotta cammino inca machu picchu

Cusco ha una geografia ideale per i sentieri escursionistici. Tra i tanti che esistono spiccano: il trekking di Salkantay, il trekking di Lares, il trekking di Huchuy Qosqo, la giungla Inca e altro ancora. Tuttavia, tra tutti i percorsi di trekking, il migliore è senza dubbio il Cammino Inca. Questa escursione copre 39 chilometri in 4 giorni di cammino. Finisce nientemeno che a Machu Picchu. Scopri in cosa consiste questa passeggiata, la migliore di tutto il Cusco e il Perù.


I sentieri escursionistici di Cusco

Cusco ha una geografia montuosa perché si trova nella parte orientale delle Ande nel sud del Perù.

Questa regione è famosa per i suoi vari sentieri escursionistici, alcuni dei quali portano a Machu Picchu. Questi sono alcuni dei più popolari tra i turisti:

  • Trekking SalkantayEscursione di 5 giorni e 4 notti che copre 70 chilometri fino ad arrivare a Machu Picchu. È uno dei percorsi più impegnativi poiché attraversa montagne molto alte come il passo Salkantay, il punto più alto situato a 4.650 metri sul livello del mare. Per arrivare a Machupicchu, attraversa la città di Aguas Calientes. Il percorso è gratuito quindi si può fare con un tour o da soli.
  • Lares trekking – Escursione di 4 giorni e 3 notti che percorre 32 chilometri fino a raggiungere Machu Picchu attraverso l’ultimo viaggio in treno da Ollantaytambo ad Aguas Calientes. Tour dei paesaggi andini ricchi di paesi con tradizioni molto marcate. Per questo motivo è conosciuto come il percorso “culturale” per Machupicchu. È un percorso aperto quindi può essere fatto anche con un tour o da soli.
  • Huchuy Qosqo trekking – Escursione di 3 giorni e 2 notti che copre solo 17 chilometri fino ad arrivare a Machu Picchu con l’ultimo viaggio in treno ad Aguas Calientes. Deve il suo nome alla visita del sito archeologico di Huchuy Qosqo. È uno dei percorsi più facili a Cusco, quindi è il più consigliato da fare con bambini o anziani. Può essere fatto con o senza tour (da soli).
  • Giungla Inca – Escursione di 4 giorni e 3 notti in cui si praticano trekking e sport d’avventura fino ad arrivare a Machu Picchu attraverso la regione della giungla di Cusco (percorso idroelettrico). Lungo il percorso ciclismo, trekking, canoa e un riposante pomeriggio alle terme di Cocalmayo. Questa passeggiata deve essere fatta con un tour per completare gli sport in tutta sicurezza.
  • Cammino Inca – Escursione di 4 giorni e 3 notti di 39 chilometri che attraversa i sentieri storici utilizzati dagli Incas (qhapac ñan) per raggiungere Machu Picchu. Nell’ultima sezione si arriva a Intipunku (Porta del Sole) da dove si ha una prima vista panoramica e impressionante della meraviglia Inca. È l’unico percorso che entra in Machupicchu in questo modo. È considerato il miglior trekking a Cusco e in Perù.

Cos’è il Cammino Inca di 4 giorni?

Questo è il Cammino Inca di 4 giorni:

Il primo giorno

  • Il primo giorno, il trasporto turistico ti porterà al chilometro 88 della linea ferroviaria Ollantaytambo – Aguas Calientes. Scenderai nel settore Qoriwayrachina (parola quechua che significa “dove il vento raffina l’oro”. Il luogo si trova a 2.498 metri sul livello del mare.
  • Dopo aver attraversato il fiume Urubamba da un ponte sospeso, inizierà la passeggiata. Il primo tratto è in salita attraverso un sentiero non molto ripido che attraversa un bosco di eucalipti. Durante la passeggiata vedrai il sito archeologico di Llactapata o Pueblo Alto a 2.650 m.s.l.m.
  • Infine attraverserai un piccolo fiume chiamato Cusichaca per continuare a camminare per circa 6 chilometri fino al piccolo villaggio di Huayllabamba a 2.950 m.s.l.m. Il primo campo si svolgerà lì.

Il secondo giorno

  • Il secondo giorno la passeggiata è più intensa. Inizia con una forte salita lungo il fiume Llullucha. Percorri un ripido sentiero fino a raggiungere il punto più alto del percorso chiamato Abra Warmihuañusca (“Passo della donna morta”, in lingua quechua). Il luogo è a 4.650 m.s.l.m.
  • Il percorso prosegue attraverso una foresta pluviale. In lontananza si può vedere il sito archeologico di Runkurakay situato a 3.850 metri sul livello del mare. Da lì inizia la discesa verso le rovine del sito Inca di Sayaqmarka. Il percorso prosegue in discesa fino ad attraversare il fiume Aobamba fino a raggiungere il campo di Pacaymayo.

Il terzo giorno

  • Il terzo giorno la passeggiata è meno intensa. Quasi tutto il percorso è in discesa attraverso luoghi ricchi di vegetazione. Dopo un tratto, arriveremo al sito archeologico di Phuyupatamarca, un centro Inca con piattaforme e gradini in pietra.
  • Da Phuyupatamarca c’è un sentiero che scende centinaia di gradini Inca fino ad arrivare al sito archeologico di Wiñayhuayna (“Per sempre giovane”, in lingua quechua). A seconda della disponibilità, quella notte ti accamperai a Phuyupatamarca o Wiñayhuayna.

Il quarto giorno

  • L’ultimo giorno inizia molto presto perché devi percorrere i pochi chilometri rimanenti per raggiungere Machu Picchu attraverso la Puerta del Sol, l’Intipunku.
  • Una volta a Machu Picchu, la guida turistica ti accompagnerà in un tour di circa 2 ore in cui visiterai gli edifici principali come: il Tempio del Sole, il Tempio Principale, il Tempio del Condor, l’Intihuatana, il Sacro Roccia e altro.
  • Infine, tornerai alla città di Cusco attraverso un viaggio prima in treno e poi in minivan.
Cammino Inca Machu Picchu

Cammino Inca Machu Picchu


Cos’è il Cammino Inca di 2 giorni?

Il Cammino Inca di 2 giorni è un percorso opzionale per il Cammino Inca Classico di 4 giorni. Questo percorso percorre solo 12 chilometri, l’ultima sezione del percorso attraverso Wiñayhuayna fino a Machu Picchu (attraverso l’Intipunku).

Questo è il Cammino Inca di 2 giorni:

Il primo giorno:

  • Il primo giorno viaggerai con un trasporto turistico dalla città di Cusco alla città di Ollantaytambo dove salirai a bordo del treno. L’ultima tappa sarà il chilometro 104 della ferrovia. Lì, a breve distanza dal sito archeologico di Chachabamba, l’escursione inizierà in salita per quasi 10 chilometri fino al percorso del “Cammino Inca” (qhapac ñan). Il punto di sosta sarà il sito archeologico di Wiñayhuayna.
  • L’ultima sezione della passeggiata è in discesa attraverso i sentieri Inca fino ad arrivare a Intipunku, da dove si ha una vista impressionante di Machu Picchu. Quindi i turisti scenderanno attraverso il sito archeologico ma non faranno il circuito stabilito ma scenderanno in autobus ad Aguas Calientes.
  • Ad Aguas Calientes pernotterai in una struttura ricettiva.

Il secondo giorno:

  • Il secondo giorno inizierà molto presto con la salita in autobus a Machu Picchu.
  • Il tour di Machu Picchu è di 2 ore o più, sempre accompagnato da una guida turistica professionista.
  • Infine, tornerai in autobus ad Aguas Calientes dove salirai a bordo del treno in direzione di Ollantaytambo e, da lì, in minivan fino alla città di Cusco dove termina l’avventura.

Altre cose che dovresti sapere sul Cammino Inca

A differenza di altri percorsi escursionistici a Cusco, il Cammino Inca può essere fatto solo con un tour organizzato da un’agenzia turistica. Il percorso classico di 4 giorni va acquistato con 6 o 7 mesi di anticipo. Il percorso breve di soli 2 giorni può essere acquistato da 1 a 3 settimane in anticipo.

La stagione secca da maggio a ottobre è la stagione più richiesta per l’assenza di pioggia e per il sole radioso che caratterizza la zona. Per molti è il momento migliore per fare il Cammino Inca.

A febbraio il Cammino Inca non è aperto per manutenzione.

Il pagamento che effettui per fare il Cammino Inca include anche l’ingresso alla città Inca di Machu Picchu.

 

Di Inca Trail Machu Picchu - Ultimo aggiornamento, 24-07-2021


Il Cammino Inca Tradizionale è uno dei cammino che appartiene alla rete di Cammino Inca a Machu Picchu.


Taggato con: