Cammino Inca 52 risultati
Natura 15 risultati
Evitare l'impatto ambientale
Clicca per votare articolo
Impatto ambientale del Cammino Inca

Il Cammino Inca si trova all’interno del cosiddetto “Santuario storico di Machu Picchu”, un’area ricca di una diversità di flora e fauna degna di ammirazione. Per questo motivo, le autorità peruviane hanno implementato varie norme per proteggere e conservare questa favolosa area naturale. I turisti, dal canto loro, dovrebbero evitare di lasciare rifiuti durante il percorso. Scopri quali sono queste regole e come possiamo aiutare a evitare l’impatto ambientale su questo sentiero escursionistico.


Perché dovremmo prenderci cura dell’ambiente sul Cammino Inca?

Uno dei migliori sentieri escursionistici al mondo è il Cammino Inca, un percorso di 39 chilometri che termina a Machu Picchu.

Perché il percorso attraversa parte di la famosa rete di qhapac ñan (sentieri Inca) È considerato Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’Unesco.

Allo stesso modo, il percorso attraversa importanti siti archeologici Inca come Llactapata, Runkurakay, Saycamarca, Phuyupatamarca e Wiñaywayna. Per così dire, la destinazione finale è la città Inca di Machu Picchu, considerata una delle meraviglie del mondo moderno.

La geografia che circonda il Cammino Inca è montuosa e ricca di vegetazione tipica della regione dell’alta giungla. Lungo il percorso è possibile vedere diverse specie di alberi e fiori. Spiccano l’orchidea e le sue oltre trecento varietà. È anche possibile ascoltare il canto del gallo delle rocce e molti altri uccelli. Sebbene sia difficile incontrarne uno, abitano in questa zona anche l’orso dagli occhiali o il cervo andino.

Per tutti questi motivi, è importante prendersi cura dell’ambiente sul Cammino Inca.


È pericoloso l’impatto ambientale sul Cammino Inca?

Come ogni grande destinazione turistica, l’impatto ambientale subito da questa attrazione turistica è, molte volte, irrimediabile.

L’impatto è graduale, lento e progressivo. Può raggiungere la sua totale alterazione, colpendo i locali e il loro ambiente naturale. Può persino influire sulla sicurezza dei visitatori.

I problemi ambientali sul Cammino Inca sono causati dalle attività di campeggio, dal deterioramento dei suoli, dalla perdita di vegetazione esotica e dall’isolamento della fauna naturale. A causa dell’aumento dei visitatori, si generano rifiuti solidi, deforestazione, inquinamento ambientale, inquinamento delle acque, inquinamento acustico, erosione dei pendii e persino frane.

Ad esempio, nel 2013, SERNANP (Servizio Nazionale delle Aree Naturali Protette dallo Stato Peruviano) ha raccolto 1.360 chili di rifiuti. I 136 lavoratori e giovani volontari di Cusco che hanno partecipato a questa campagna per pulire il Cammino Inca, hanno contribuito alla pulizia del percorso escursionistico. Hanno anche aiutato con la cura degli ecosistemi e della biodiversità delle specie di flora e fauna che vi abitano.

Nel 2014, SERNANP ha organizzato nuovamente la pulizia del Cammino Inca ed è stato piacevolmente sorpreso dal fatto che i rifiuti inorganici raccolti dai ranger del parco siano stati ridotti a 950 chili. Secondo SERNANP, ciò era dovuto alle continue campagne di sensibilizzazione sull’impatto negativo causato dallo scarico di rifiuti solidi lungo il Cammino Inca. Inoltre, questo dimostra l’impegno della popolazione locale, dei visitatori, delle istituzioni pubbliche e private.


Come viene controllato l’impatto ambientale del Cammino Inca a Machu Picchu?

SERNANP è responsabile della protezione dell’ambiente naturale e del paesaggio del Cammino Inca. Ha inoltre la funzione di conservare gli ecosistemi naturali, le specie floristiche e faunistiche autoctone e di procedere al loro intervento di ripristino, se necessario. Infine, cerca di conservare l’uso degli ecosistemi, del suolo, dell’acqua e delle costruzioni della cultura Inca e dei suoi predecessori.

Nell’ambito del controllo dell’impatto ambientale subito dal Cammino Inca, ha l’obiettivo di:

  • Promuovere la ricerca scientifica e biologica sul Patrimonio Naturale di questa attrazione storica, naturale e culturale.
  • Mantenere l’equilibrio ecologico e la bellezza naturale è un altro compito che devi compiere. L’obiettivo è garantire che i visitatori godano, rispettino e ottengano una maggiore conoscenza delle risorse naturali che si trovano sul Cammino Inca a Machu Picchu.
  • Guida permanentemente gli utenti del Cammino Inca su come comportarsi in questo importante sito naturale, come rispettare la flora e la fauna del luogo, come garantire la conservazione dell’ecosistema e non lasciare traccia del loro passaggio attraverso il luogo.

A tal fine, vi sono guardie del parco e personale di sicurezza le cui istruzioni devono essere seguite. In questo modo collaboreremo con la conservazione e il controllo dell’impatto ambientale subito dal Cammino Inca.

camino inca Machu Picchu

Come collaborare affinché la diversità biologica non sia compromessa sul Cammino Inca?

Per ridurre l’impatto ambientale sul Cammino Inca, il turista deve rispettare le seguenti normative:

  • Riduci al massimo la possibilità di generare spazzatura, dal momento in cui prepari la tua passeggiata, lungo il Cammino Inca.
  • Riporta tutta la spazzatura che generi.
  • Evita di lasciare residui di cibo a terra.
  • Non gettare i mozziconi di sigaretta per terra.
  • Portare mense, non bottiglie di plastica d’acqua.
  • Non avviare la flora selvatica.
  • Non mangiare frutti di bosco.
  • Cammina, sui sentieri consentiti.
  • Non innovare, nuovi percorsi.
  • Verificare che i campi siano allestiti, solo nei luoghi consentiti.
  • Lascia il sito pulito, senza lasciare traccia della tua presenza.
  • Quando si cammina in gruppo, non separarsi dal gruppo, così l’impatto sarà meno grave.
  • Non calpestare piante o muschi, sono molto fragili e lenti a riprendersi.
  • Non usare sapone o shampoo, non è necessario e contamina l’acqua.
  • Fare attenzione che il personale di cucina non utilizzi detersivi per il lavaggio. L’acqua calda è un ottimo sostituto del detersivo.
  • Non catturare o inseguire animali.
  • Non estrarre evidenze archeologiche (frammenti ceramici, rocce e altro).
  • Non dipingere, sui muri Inca.
  • Non calpestare, sentire o scalare le mura delle costruzioni Inca.
  • Non accamparsi nei resti archeologici.
  • Stiamo zitti, nel nostro viaggio il rumore altera il transito e la fuga degli animali.
  • Non seguire gli animali, guardali il più lontano possibile in modo da non disturbarli.
  • Evitate di lasciare residui di cibo per strada, così non solo mantenendo pulito il luogo, ma anche impedendo agli animali di alterare la loro dieta.
  • Aiuta a proteggere la flora e la fauna naturali, astenendosi dall’acquistare le loro pelli, l’artigianato delle loro parti, le medicine, ecc.
  • Non fare falò.
  • Non acquistare pali di legno, in questo modo eviterai l’abbattimento non necessario di alberi.
  • Verifica che il tuo operatore utilizzi solo i sacchi rossi e verdi, richiesti dalla Direzione Regionale della Cultura e SERNANP.

 

Di Inca Trail Machu Picchu - Ultimo aggiornamento, 12-11-2021


Interested in the Inca Trail? Know more about Natura!