Cammino Inca 62 risultati
Siti archeologici 10 risultati
Le piattaforme sul Cammino Inca
Clicca per votare articolo
piattaforme machu picchu

Durante il Cammino Inca a Machu Picchu è possibile osservare le immense catene di piattaforme costruite dagli Incas. È che sia Machu Picchu che le altre cittadelle durante il percorso potrebbero sostenersi grazie alla loro produttività alimentare. Le piattaforme hanno svolto un ruolo fondamentale nella produzione di cibo nell’impero Inca. Scopri di più sulle piattaforme del Cammino Inca.


Quali sono le piattaforme?

Le piattaforme erano costruzioni che, come ampi gradini, venivano lavorate in montagna per guadagnare terreno a favore dell’agricoltura.

Sono stati costruiti sui pendii, in alta montagna e ovunque. Questo ha creato aree ideali per l’agricoltura dove la produzione su larga scala sarebbe altrimenti difficile.

Le terrazze o terrazze Inca furono le opere più importanti di adattamento al paesaggio Inca. Prima degli Incas, le piattaforme erano utilizzate dalle culture pre-Inca. Tuttavia, furono gli Incas a portare queste costruzioni alla loro massima espressione.


Quali tipi di piattaforme hanno costruito gli Incas?

Gli Incas hanno sviluppato i seguenti tipi di piattaforme:

Le piattaforme di contenimento – Erano costruzioni fatte per evitare l’erosione delle colline. Erano necessari prima di realizzare un grande lavoro come templi, case, città, ecc. Sul Cammino Inca possono essere visti in siti archeologici come Phuyupatamarca, Wiñayhuayna e Machu Picchu.

Le piattaforme agricole – Servivano per ricavare terreno utile per piantare sui pendii. Queste piattaforme hanno contribuito a prevenire l’erosione del suolo, hanno permesso un migliore utilizzo dell’acqua sia piovana che irrigua. Per questo usavano i canali che comunicavano ai loro vari livelli. Erano di grande estensione, servivano per acclimatare i prodotti. Fornivano prodotti alla popolazione. Erano il sostegno economico del grande stato Inca.

Piattaforme situate nei centri cerimoniali – Sono stati costruiti con le migliori pietre scolpite. Avevano meno estensione. Erano legati a centri importanti, cerimoniali o amministrativi. Erano inclinati verso il pendio per una migliore resistenza. Sono caratterizzati dalla modellazione artificiale dei pendii, le colline essendo in grado di vedere linee curve o a zigzag come risultato finale. Servivano anche come strutture ornamentali. A Cusco spiccano le piattaforme di Pisac, Ollantaytambo e Machu Picchu.

Altri tipi di piattaforme – C’erano anche piattaforme ornamentali e piattaforme per il lavaggio del sale. Un esempio di piattaforme per il lavaggio del sale sono le piattaforme di Maras (40 chilometri dalla città di Cusco). Sono una sorta di pozzi pieni di acqua ricca di minerali che viene distribuita attraverso canali. Quindi lascia evaporare l’acqua, lasciando dei blocchi di sale dopo la cristallizzazione.


Potrò vedere le piattaforme sul Cammino Inca?

Lungo il Cammino Inca è possibile apprezzare piattaforme di contenimento, agricoltura e cerimoniali. In alcuni tratti del percorso si possono vedere piattaforme di contenimento che sorreggono parte delle strade (qhapac ñan).

Le più importanti piattaforme cerimoniali e agricole possono essere viste nei siti archeologici Inca: Llactapata, Runkurakay, Sayacmarca, Phuyupatamarca, Intipata, Wiñayhuayna e, naturalmente, Machu Picchu.

I terrazzamenti Inca erano importanti perché consentivano l’espansione delle frontiere agricole. Gli Inca guadagnarono spazio per coltivare più prodotti. Hanno anche contribuito a prevenire l’erosione delle colline. Erano anche la parte complementare delle più importanti costruzioni cerimoniali.


Siti archeologici sul Cammino Inca

Questi sono alcuni siti archeologici Inca dove puoi vedere piattaforme sul Cammino Inca:

Llactapata – Questa piccola cittadella si trova sull’orlo di un burrone. Ha edifici rustici dove si trovano grandi piattaforme. Ha una vista privilegiata sulla valle dell’Urubamba. È visitato il primo giorno del Cammino Inca.

Runkurakay – Questo checkpoint ha strutture circolari. Il cibo prodotto dalle piattaforme è stato immagazzinato lì. Per la sua posizione a 3.800 metri sul livello del mare, è spesso coperto da una fitta nebbia. È visitato il terzo giorno del Cammino Inca.

Sayacmarca – Questo checkpoint ha scale, canali d’acqua, percorsi, aree più piccole e piattaforme. Sulle sue piattaforme venivano coltivati ​​prodotti agricoli, che in seguito venivano stoccati nei suoi “colcas” (magazzini). Ha viste incredibili dell’intero posto. Può essere visitato il terzo giorno del Cammino Inca.

Intipata – Questa cittadella si distingue per le sue immense e alte piattaforme dove venivano coltivati ​​una varietà di prodotti agricoli. Da lì hai una vista incredibile del luogo. Si trova a 2.840 metri sul livello del mare. Si può visitare il terzo giorno. Tuttavia, a causa della difficoltà di arrivarci (strade in salita) non molti turisti osano andarci.

Wiñayhuayna – Questa cittadella è una delle più belle ed emblematiche del Cammino Inca, dopo Machu Picchu. Ha una vasta rete di terrazzamenti agricoli che offrono un paesaggio incredibile. Il suo nome significa “per sempre giovane” ed è legato al fiore di orchidea “wiñayhuayna” che abbonda lì. Si visita il terzo giorno della giornata.

Machu Picchu – La “città Inca” ha recinti minori e templi di alta qualità in cui spicca la sua vasta rete di piattaforme. Si distingue per costruzioni come il Tempio del Sole, l’Intihuatana, la Roccia Sacra e altro ancora. È la destinazione finale del Cammino Inca. È considerata una delle meraviglie del mondo moderno.

Piattaforme sul Cammino Inca

Piattaforme sul Cammino Inca


Maggiori informazioni

Le piattaforme avevano altezze diverse. In siti archeologici come Machu Picchu, Wiñayhuayna o Phuyupatamarca ci sono piattaforme di oltre 2 metri di altitudine. Vi si coltivavano prodotti come patate, quinoa, oca, mais e la famosa foglia di coca.

A Machu Picchu è vietato l’ingresso alle piattaforme. Il percorso segue sentieri di pietra tracciati dagli stessi Incas. Le fiamme che abitano la cittadella di solito sfiorano le piattaforme.

Il Cammino Inca chiude ogni anno a febbraio. In quel mese, il più piovoso dell’anno, vengono eseguiti lavori di manutenzione su strade, canali e piattaforme. Il resto dell’anno il percorso è abilitato al turismo.

 

Di Inca Trail Machu Picchu - Ultimo aggiornamento, 14-12-2021


Interested in the Inca Trail? Know more about Siti archeologici!