Cammino Inca 62 risultati
Siti archeologici 10 risultati
Sito archeologico di Wiñayhuayna
Clicca per votare articolo
sentiero inca wiñaywayna

Wiñayhuayna è uno dei siti archeologici più famosi lungo il percorso del Cammino Inca di 4 giorni. La sua geografia montuosa tropicale e le sue costruzioni in pietra gli conferiscono una somiglianza con Machu Picchu. Questo sito Inca può essere visitato il terzo o quarto giorno del percorso, dopo circa 34 chilometri di cammino. Per la sua bellezza paesaggistica e importanza storica, è una delle attrazioni turistiche più fotografate di questo itinerario escursionistico.


Il sito archeologico di Wiñayhuayna

Il sito archeologico di Wiñayhuayna è uno dei monumenti architettonici più famosi del Santuario Storico di Machu Picchu. Fu costruito dall’imperatore Pachacutec nel XV secolo, quasi nello stesso periodo in cui fu costruito Machupicchu.

Wiñayhuayna è un nome Quechua che significa “per sempre giovane” o “eternamente giovane”. Il motivo di questo nome è che le orchidee abbondano in questo territorio. Una delle più famose è la “Wiñayhuayma”, un’orchidea di grande bellezza e colore.

Grazie alla sua posizione in cima a una montagna, il suo ingresso è esclusivo per i turisti che fanno il Cammino Inca a Machu Picchu, nella sua versione classica di 4 giorni o nella versione breve di soli 2 giorni.

Wiñayhuayna era una cittadella Inca che aveva un’importante funzione religiosa. Inoltre, come Machu Picchu, era un punto chiave della produzione agricola.

Il sito archeologico è suddiviso in diversi livelli, la maggior parte comprende i settori della piattaforma. A ciascuno di questi piani si accede tramite gradini in pietra.

Wiñayhuayna è composta da più di 40 terrazzamenti agricoli costruiti sulle pendici della montagna. Le costruzioni inferiori furono costruite per la popolazione comune mentre le strutture superiori per l’élite Inca. Questi hanno intagli raffinati e finestre che si affacciano sul bellissimo paesaggio.

Allo stesso modo, mettono in risalto l’insieme delle fonti liturgiche, su un piano fortemente inclinato. L’intera piccola città è fatta di roccia granitica e vista da una parte alta, chiaramente, possiamo vedere che ha la stessa distribuzione architettonica di Machu Picchu.


Posizione

Wiñayhuayna si trova nel Santuario Storico di Machu Picchu. Appartiene alla valle dell’Urubamba e alla catena montuosa di Vilcabamba. Geograficamente appartiene alla provincia di Urubamba, distretto di Aguas Calientes.

Wiñayhuayna si trova a soli 5 chilometri a piedi da Machu Picchu. La sua altitudine raggiunge i 2.650 metri sul livello del mare.


Come arrivare là?

Per arrivare a Wiñayhuayna, devi camminare per 34 chilometri dal punto di partenza del Cammino Inca (al chilometro 82 della ferrovia che collega Ollantaytambo con Aguas Calientes).

Dal punto di partenza del Cammino Inca di 2 giorni, devi percorrere 8 chilometri in salita. Da Machu Picchu a Wiñayhuayna ci sono circa 5 chilometri di distanza a piedi.


Le sue costruzioni

Questi sono gli edifici più famosi di Wiñayhuayna:

  • La casa degli Inka – La migliore serie di recinti destinati all’uso esclusivo della più alta autorità di Wiñayhuayna, probabilmente il sovrano Inca. È composto da patii, canali d’acqua, porte, finestre, nicchie e stanze per varie funzioni.
  • Torre – Nella parte superiore di Wiñayhuayna c’è una costruzione semicircolare con sette finestre con viste impressionanti sul paesaggio. La sua funzione era quella di torre, o tempio dove si adoravano il sole e le montagne. Vi si accede tramite scale in pietra. È l’edificio più sorprendente del luogo.
  • Fonti d’acqua – Accanto alla torre, dieci fontane d’acqua rituali sono disposte per scopi di “purificazione”. L’acqua scorreva attraverso ciascuna delle fonti d’acqua. Ci si arriva attraverso la strada principale che porta al Qhapac ñan.
  • Le piattaforme – L’insieme di terrazze di Wiñayhuayna è uno dei più solidi e più grandi che si possano apprezzare sul Cammino Inca. Sono state registrate più di 40 terrazze. Ognuno è alto più di 2 metri. Lì gli Incas coltivavano prodotti come patate, mais, quinoa e persino la foglia di coca.

La flora di Wiñayhuayna

Wiñayhuayna è uno dei siti archeologici del Cammino Inca dove si possono apprezzare più specie di flora. Nel suo ambiente si possono apprezzare felci, molle, cedri, garofani ed eucalipti. Tuttavia, la specie più abbondante è l’orchidea.

Circa 300 varietà di orchidee sono state registrate nel Santuario Storico di Machu Picchu. Spicca l’orchidea “wiñayhuayna”, dalla colorazione viola. Nel 1942, l’archeologo peruviano chiamò questo sito archeologico con lo stesso nome del fiore: Wiñayhuayna.


Maggiori informazioni e suggerimenti

Da Wiñayhuayna il percorso del Cammino Inca fino all’Intipunku, la porta d’ingresso a Machu Picchu, è mostrato in orizzontale. Il percorso dura quasi 2 ore (circa 5 chilometri).

Wiñayhuayna, così come Machu Picchu, fu scoperto nel 1911 dall’esploratore americano Hiram Bingham. Il famoso ricercatore ha cercato di trovare la cittadella di Vilcabamba, chiamata anche “La città perduta degli Incas”.

Wiñayhuayna può essere visitata solo in due modi: con il Cammino Inca di 4 giorni e con il Cammino Inca di 2 giorni. Nel primo caso il tour va acquistato con 6 o 7 mesi di anticipo. Nel secondo caso, solo settimane prima.

 

Di Inca Trail Machu Picchu - Ultimo aggiornamento, 17-12-2021


Interested in the Inca Trail? Know more about Siti archeologici!